venerdì 23 giugno 2017
Domenica l'Anteprima Tricolore con il Piccolo Giro d'Oro Allievi

Come accaduto dodici mesi fa, anche quest'anno i Campionati Italiani delle Terme di Comano godranno di una importante anteprima grazie alla terza edizione del Piccolo Giro d'Oro, corsa per Allievi che porterà i concorrenti a confrontarsi su un percorso che ricalcherà in buona parte quello della gara tricolore.

L'evento è in programma domenica 25 giugno e rappresenterà un test ideale per i pretendenti alla vittoria ai Campionati Italiani, che si svolgeranno solamente due settimane dopo. La corsa, organizzata dalla Società Ciclistica Grafiche Zorzi Storo con la collaborazione di PromoSport Terme di Comano, prende il nome dal celebre Giro d'Oro, un evento che, dal 1983 al 2008, ha portato il grande ciclismo sulle strade di Comano Terme e delle Valli Giudicarie: tra i tanti campioni che hanno iscritto il loro nome nell'albo d'oro della manifestazione, spicca quello del veronese Damiano Cunego, che vinse due edizioni della corsa e proprio al Giro d'Oro conquistò la prima vittoria nel ciclismo che conta.

La volata per il secondo posto dell'edizione 2016 (foto Daniele Mosna)
La volata per il secondo posto dell'edizione 2016 (foto Daniele Mosna)

Nella terza edizione del Piccolo Giro d’Oro, gli atleti saranno chiamati a confrontarsi su un percorso di 76 km molto simile a quello che due settimane dopo assegnerà la maglia tricolore. Partenza e arrivo saranno posizionati al centro sportivo di località Rotte, a poche centinaia di metri dal centro di Ponte Arche. Da lì, la carovana imboccherà la salita verso il Lomaso, per poi seguire un percorso analogo a quello del Campionato Italiano Allievi, ovvero cinque giri del circuito di 6,6 km quasi completamente pianeggiante “Val Lomasone” e un giro del più impegnativo circuito “Don Guetti” di 15,8 km, disegnato tra la Piana del Lomaso, Fiavé e il territorio del Bleggio. Successivamente, ci sarà un ulteriore passaggio in Val Lomasone e lungo la salita verso Fiavé e il Bleggio. Nel finale, quindi, è prevista una tornata del Circuito delle Terme di 6,5 km con lo strappo del Ponte dei Servi, a precedere il tratto conclusivo verso località Rotte per l'arrivo.

«Sarà un test importante in chiave Campionati Italiani non solo per gli atleti - spiega Andrea Malcotti, presidente della Società Ciclistica Grafiche Zorzi Storo - ma anche per noi organizzatori. Siamo pronti e possiamo contare su uno staff collaudato. Sono convinto che sarà una bella manifestazione, ideale prologo della rassegna tricolore». Tra gli osservati speciali ci sarà anche il campione provinciale trentino Edoardo Zambanini, che in stagione vanta già sette vittorie e partirà con l'obiettivo di migliorare il secondo posto dello scorso anno, quando fu preceduto all'arrivo dal piemontese Samuele Rubino, vittorioso in solitaria.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.